I DOMENICA DI AVVENTO (ANNO B)

BA010.jpg

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Viola

 
PRIMA LETTURA (Is 63,16-17.19; 64,2-7)
Se tu squarciassi i cieli e scendessi!
Dal libro del profeta Isaìa

 

 

SECONDA LETTURA (1Cor 1,3-9)
Aspettiamo la manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo.
Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi
 
VANGELO (Mc 13,33-37)
Vegliate: non sapete quando il padrone di casa ritornerà.
+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare.
Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati.
Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!».

 
Carissimi,
anche il Vangelo di Marco di domenica prossima fa parte di quel lunghissimo e faticosissimo Mercoledì Santo che così bene ci riporta Maria Valtorta e che potete trovare sul blog di Maria Valtorta : mariavaltorta.myblog.it all’interno del riquadro della Settimana Santa.  Vi trascrivo quindi solo il pezzo centrale, anche perché quello che Gesù disse in quel giorno che precede di poco la Sua Passione e Morte è quanto di più difficile si possa trovare sia nei Vangeli che nei testi valtortiani. Si tratta infatti di varie parti del Vangelo riunite, di parabole e spiegazioni sulla fine del Tempio, sulla seconda venuta di Gesù e sulla fine del mondo, nonché del susseguente Giudizio Universale. 
 
Nel testo che vi riporto ho cercato di evidenziare o sottolineare come al solito i punti più rimarchevoli di riscontro con i testi evangelici.
 
Maria Valtorta: L’Evangelo come mi è stato rivelato. [596.1 e 48-49]
 
1Gesù entra nel Tempio ancor più affollato che nei giorni precedenti. È tutto bianco oggi, nella sua veste di lino. È una giornata afosa.
Va ad adorare nell’atrio degli Israeliti e poi va ai portici, seguito da un codazzo di gente, mentre altra ha già preso le migliori posizioni sotto i porticati, e la maggioranza sono gentili che, non potendo andare oltre il primo cortile, oltre il portico dei Pagani, hanno approfittato del fatto che gli ebrei hanno seguito il Cristo per prendere posizioni di favore. […]
 
 
“[…]Vegliate dunque perché non sapete a che ora verrà il vostro Signore. Ripensate a questo: se il capo di famiglia sapesse a che ora viene il ladro, veglierebbe e non lascerebbe spogliare la sua casa. Quindi vegliate e pregate, stando sempre preparati alla venuta, senza che i vostri cuori cadano in torpore, per abuso e intemperanza di ogni specie, e i vostri spiriti siano fatti distratti e ottusi alle cose del Cielo dalle eccessive cure per le cose della Terra, e il laccio della morte non vi colga improvviso quando siete impreparati. Perché, ricordate, tutti avete a morire. Tutti gli uomini, nati che siano, devono morire, ed è una singola venuta del Cristo questa morte e questo susseguente giudizio, che avrà il suo ripetersi universale alla venuta solenne del Figlio dell’uomo.
49Che sarà mai di quel servo fedele e prudente, preposto dal padrone ad amministrare il cibo ai domestici in sua assenza? Beata sorte egli avrà se il suo padrone, tornando all’improvviso, lo trova a fare ciò che deve con solerzia, giustizia e amore. In verità vi dico che gli dirà: “Vieni, servo buono e fedele. Tu hai meritato il mio premio. Tieni, amministra tutti i miei beni”. Ma se egli pareva, e non era, buono e fedele, e nell’interno suo era cattivo come all’esterno era ipocrita, e partito il padrone dirà in cuor suo: “Il padrone tarderà a tornare! Diamoci al bel tempo”, e comincerà a battere e malmenare i conservi, facendo usura su loro nel cibo e in ogni altra cosa per avere maggior denaro da consumare coi gozzovigliatori e ubriaconi, che avverrà? Che il padrone tornerà all’improvviso, quando il servo non se lo pensa vicino, e verrà scoperto il suo malfare, gli verrà levato posto e denaro, e sarà cacciato dove giustizia vuole. E ivi starà.” […] 
 
 
Buona lettura e meditazione.
La Pace sia con voi.
 
 
Giovanna
I DOMENICA DI AVVENTO (ANNO B)ultima modifica: 2011-11-25T06:34:15+01:00da dio_amore
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento