MARIA VALTORTA E LA FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA

divina misericordia.jpg
Carissimi,
con riferimento alla festa della DIVINA MISERICORDIA, vorrei farvi notare quanto Maria Valtorta ricevette da Gesù nell’anno 1953 E SOPRATTUTTO CHE FU GESÙ
 STESSO A INDICARE DOVE AVREBBE DOVUTO ESSERE  MESSA LITURGICAMENTE QUESTA FESTA E CIOE’ IL GIORNO DELLA DOMENICA IN ALBIS.
Vorrei anche ricordare che nel 1953 Suor Faustina non era ancora considerata come una  grande mistica e una grande Santa. Fu solo con Giovanni Paolo II che si
incominciò a parlare di lei, fino ad arrivare alla sua Santificazione.
Questi testi sono reperibili nei Quadernetti di MARIA VALTORTA e sono molto significativi perché ci fanno conoscere quanto Gesù desideri che questa pia devozione
 sia conosciuta in tutto il mondo.
La pace sia con voi.

        Giovanna

16-5-53

 

“T’è arrivata al giusto momento questa Novena e Coroncina della Divina Misericordia. Procuratela e falla, perché la mia Divina Misericordia apra a misericordia verso te e l’Opera tutti i cuori chiusi alla giustizia e carità verso te e l’Opera’, e per l’Opera e per ogni altra cosa”.

 

 

53.2 17-5-53

 

“La mia Divina Misericordia aveva dato l’Opera per misericordia d’infinite anime, perdute o sulla via di perdersi, laiche e anche consacrate, perché riavessero Salvezza eterna.

L’Opera era l’applicazione pratica delle opere di misericordia spirituali che Io ho insegnato’. Istruire gli ignoranti convertire i peccatori.. .”.

Chi l’ha bloccata da anni, senza giustizia e senza vero motivo, anzi solo per un riprovevole motivo, non ha capito il fine, lo scopo, la potenza del mio dono ed ha ferito profondamente il mio Cuore e si è reso responsabile della morte spirituale di tante creature e di una grande mancanza di carità e giustizia verso di te.

Io l’ho già detto, nel secondo anno di Vita Pubblica, nel primo volume: “Ogni anima che si travia o che viene traviata, ed è traviamento lo svisare a se stessi e ad altri la mia Parola e la mia opera ed impedirne la diffusione, nuoce a Dio nelle anime che si perdono. Ogni anima che si perde è una ferita fatta a Me: Dio e Salvatore”.

E poiché da ormai cinque anni mi si ferisce senza sosta, con l’ingiusta azione verso l’Opera, ho chiuso il fiume della Divina Sapienza che volevo riversare in te, mia cisterna d’amore e di grazia per le anime, dandoti le spiegazioni dell’Apocalisse, delle altre Epistole Paoline e di quelle di Pietro, Giacomo e Giuda d’Alfeo. Tutte le lettere apostoliche”

 

53.3 26-5-53

 

“Fammi conoscere, Io-Misericordia, e fa’ conoscere le mie preghiere dettate a Suor Maria Faustina a quanti più puoi. Ogni anima che porti a Me-Misericordia ti accresce un grado di gloria. Se tu sapessi quale fiume di grazie Io riverso su chi prega Me-Misericordia! Fammi, fammi, fammi conoscere, e ogni anno, dal Venerdì santo, giornata per te sempre fatidica, alla Domenica in Albis, fa’ la Novena alla Divina Misericordia, per ricondurre a Me tutti quelli che in essa sono ricordati”.

 
santafaustina.jpg

53.4 28-5-53

 

“Falla, senza attendere il tempo proprio della Novena vera e propria alla Misericordia, per i comunisti, specie per quelli che ti sono vicini, per gli eretici, scismatici, fratelli separati’, e anche per i Sacerdoti d’ogni ordine, perché tornino come i miei primi Sacerdoti: eroici, ardenti, vero sale che dà sapore alle anime, vero lume che dà luce alle anime”

PAPA_-_DIVINA_MISERICORDIA.jpg
Gesù confido in te!

MARIA VALTORTA E LA FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIAultima modifica: 2011-05-01T12:14:32+02:00da dio_amore
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento